Risanamento tramite iniezione di resine

Il sistema di risanamento Resintech, basato sulla tecnica di iniezione ad alta pressione di resine acriliche, è normalmente impiegato per la sigillatura di infiltrazioni in manufatti esistenti (interrati e/o di contenimento liquidi, in conglomerato cementizio armato o in pietra o in laterizio).

Gli interventi vengono effettuati dall’interno della costruzione non rendendo necessaria alcuna opera di scavo esterno o demolizione strutturale interna. Inoltre, tali iniezioni possono avvenire anche in presenza di acqua in pressione, permettendo così la risoluzione di situazioni anche caratterizzate da una certa emergenza e/o criticità con verifica immediata dell’efficacia dell’intervento.

Specializzata in Sistemi di Impermeabilizzazione preventiva e di Risanamento

La resina impiegata, di natura acrilica, è compatibile con l’ambiente e ha un’elevata resistenza chimica, rendendola idonea anche per le classi di esposizione ambientali più aggressive; manifesta un ottimo comportamento al fuoco, non è combustibile e, se sottoposta per un tempo prolungato alle fiamme, non sviluppa gas nocivi. Al momento dell’iniezione, la resina ha la stessa viscosità dell’acqua, permettendo la saturazione di fessure, giunti di ripresa e nidi di ghiaia. In pochi istanti poi, catalizzando, si espande sigillando per pressione i vuoti presenti nelle sezioni di manufatto oggetto di risanamento; a fronte di eventuali movimenti termici e/o strutturali che possono modificare l’ampiezza della fessura (o della ripresa di getto) dell’ordine di qualche decimo di millimetro, la resina si riadatta autoriparando di fatto la stessa impermeabilizzazione. Questa proprietà di rigonfiamento reattivo e reversibile rimane costante, mantenendo inalterata nel tempo la bontà della sigillatura eseguita. Agendo per pressione, l’efficacia dell’iniezione è indipendente dallo stato delle pareti della fessura (o della ripresa di getto) e dall’eventuale presenza di oli o carburi non rendendo quindi necessarie attività preliminari di pulizia con conseguente risparmio di tempo e denaro. L’iniezione ad alta pressione consente che la resina possa effettivamente sigillare, per tutto lo spessore dell’elemento strutturale, la sezione interessata dall’attività di risanamento: pertanto oltre al ripristino puntuale dell’impermeabilità del manufatto, si impedisce, nel caso di struttura in beton, da un lato che le armature metalliche possano subire fenomeni di corrosione e, dall’altro, che venga pregiudicata la durabilità del conglomerato cementizio.

Fessure in strutture in calcestruzzo

Il sistema di risanamento Resintech risulta efficace per risanare infiltrazioni provenienti da fessure che nel tempo si sono evidenziate nella struttura in cemento armato e che, se passanti a tutto spessore e a contatto con acqua, possono consentire indesiderati passaggi di umidità e formazione di sgradevoli efflorescenze saline. La tecnica dell’iniezione di risanamento consta nell’esecuzione a mezzo trapano di fori di diametro non superiore a 20 mm, normalmente ad un interasse tra i 15 ed i 35 cm -a seconda dello spessore dell’elemento in calcestruzzo e dell’effettiva apertura della cavillatura-, tali da intercettare il piano mediano della fessura stessa. Successivamente, per il tramite di iniettori metallici da inserirsi nei suddetti fori collegati ad una macchina di iniezione, la crepa viene impermeabilizzata iniettando in pressione, a rifiuto, resina acrilica.

Giunti di ripresa in strutture in calcestruzzo

Il sistema di risanamento Resintech risulta efficace anche per risanare infiltrazioni provenienti da riprese di getto (dette anche “giunti di lavoro”) che, se non sono state provviste di opportuni presidi impermeabili di tenuta in fase di costruzione, a contatto con acqua, possono permettere indesiderati passaggi di acqua e formazione di antiestetiche efflorescenze saline. La tecnica dell’iniezione di risanamento consta nell’esecuzione a mezzo trapano di fori di diametro non superiore a 20 mm, normalmente ad un interasse tra i 15 ed i 35 cm -a seconda dello spessore dell’elemento in calcestruzzo e dell’effettiva apertura della ripresa di getto-, tali da intercettare il piano mediano del giunto di lavoro stesso. Successivamente, per il tramite di iniettori metallici da inserirsi nei suddetti fori collegati ad una macchina di iniezione, la ripresa di getto viene sigillata iniettando in pressione, a rifiuto, resina acrilica.

Nidi di ghiaia in strutture in calcestruzzo

Per nido di ghiaia si intende una porzione di calcestruzzo non adeguatamente vibrata in fase di getto e che, una volta scasserata, presenta alla vista zone sgranate non omogeneamente annegate nella necessaria pasta cementizia. Il sistema di risanamento Resintech è ideale per risanare infiltrazioni ed efflorescenze di salnitro conseguenti alla presenza di questi difetti di esecuzione. Un volta applicata una preliminare stuccatura di malta di cemento osmotico, la tecnica dell’iniezione di risanamento in questo caso consta dapprima nell’esecuzione a mezzo trapano di fori di diametro non superiore a 20 mm, secondo una maglia ad interasse tra i 15 ed i 35 cm -in funzione dello spessore dell’elemento in calcestruzzo e del grado di sgranamento del nido di ghiaia- e, successivamente, per il tramite di iniettori metallici innestati nei fori eseguiti e collegati ad una macchina di iniezione di resina acrilica, nell’impermeabilizzazione completa del nido di ghiaia.

Pareti in pietra naturale e/o cotto

Murature in pietra naturale o in laterizio che siano interessate da fenomeni di infiltrazione possono essere risanate mediante delle iniezioni di resina acrilica in pressione; la tecnica di risanamento (detta “di velatura”) consta innanzitutto nell’esecuzione a mezzo trapano di fori di diametro non superiore a 20 mm, secondo una maglia ad interasse tra i 15 ed i 25 cm -in funzione dello spessore e del grado di incoerenza della muratura- e, successivamente, per il tramite di iniettori metallici innestati nei fori eseguiti e collegati ad una macchina di iniezione di resina acrilica, alla sigillatura della porzione di parete ammalorata.

Resintech SA

Progetti Recenti

Menu